Menu
A+ A A-

Reggioinjazz

MAIN SPONSORS

       regione c   città metropolitana                         Lievito Rocco Jazz                     Mangiatorella b                    

 

img 8

 

 

 

MEDIA PARTNER

     

 

SPONSORS

  Lievito Rocco Jazz  Promo sistemi     

  Polidata large  mamma mia web

  Eco Energy azzurro Touring Club

       

         
 

 

Tickets

                              

Prevendita presso la pizzeria “LIEVITO” dal 11 novembre - ore 18.00 - Tel.346 1231116 (Ilaria)

Ingresso singolo concerto: 15 Euro

Ingresso concerto del 23 Novembre: 20 Euro

Abbonamento 3 concerti: 35 Euro

 REGGIO IN JAZZ  8^  EDIZIONE

Ritorna il consueto appuntamento con la rassegna “Reggio in Jazz”, quest'anno arrivata alla 8^ edizione, curata dall’associazione culturale “Naima”, che si svolgerà a Reggio Calabria, presso il teatro Francesco Cilea, nei giorni 11 - 12 e 13 Novembre 2016. L'evento rappresenta uno degli appuntamenti più importanti del panorama jazzistico calabrese. La rassegna non ha mai perso di vista la propria progettualità, l'idea che la musica sia una forma di espressione e un mezzo di trasformazione e crescita culturale del territorio che, per essere efficace, deve stimolare, contraddire, spiazzare. Come tutti gli anni l’iniziativa collocata a cavallo tra la fine dell’autunno e l’inizio della stagione invernale mira a incentivare l’attività turistica in un periodo di bassa stagione che è  caratterizzato dalla scarsa insistenza sul territorio di  iniziative di animazione  culturale e soprattutto di valorizzare le forme di espressione artistica di talenti creativi del territorio vicini al genere musicale proposto. In questa edizione si esibiranno artisti di grandissimo valore che vantano collaborazioni con jazzisti di tutto il mondo.

 news1

Conferenza stampa di presentazione

 

 

Venerdì 11 Novembre 2016 - ore 21,15

NICOLA CONTE 7et

Dj, produttore e remixer di culto nella scena internazionale nu-jazz, Nicola Conte porta sul dancefloor le sonorità jazz e soul che contraddistinguono le sue produzioni, accanto agli aspetti più raffinati della club culture attuale. Dall'estate 2013 Nicola Conte ha cominciato una nuova straordinaria esperienza live dedicata all'elettronica più scura, chiamato "Black Spirits", in collaborazione con il dj e producer Andrea Fiorito, il trombonista Gianluca Petrella, ed altri eccezionali ospiti internazionali.

Sabato 12 Novembre 2016 - ore 21,15

Ambrose Akinmusire

AMBROSE AKINMUSIRE 4et

Definito dal New Yorker “elettrizzante giovane trombettista e sottile band leader, con un suono dall’ispirazione unica”, Akinmusire è ritenuto dalla critica una delle nuove stelle del jazz. Strumentista dall’inconfondibile stile eclettico e raffinato, vanta collaborazioni di grande prestigio come quelle con Jon Henderson, JoshuaRedman e Steve Coleman. Il suo album di debutto con la Blue Note Records, “When The Heart Emerges Glistening”, è per la critica uno dei migliori progetti degli ultimi tempi. Iscrittosi alla Berkeley High School, Ambrose Akinmusire debuttò ancora adolescente suonando con nomi prestigiosi, i sassofonisti Joe Henderson, JoshuaRedman e Steve Coleman e il batterista Billy Higgins.

Domenica 13 Novembre 2016 - ore 21

GIAMPIERO LOCATELLI - Piano solo

Giampiero Locatelli

 

Nato a Reggio Calabria, ha studiato pianoforte con Aldo Ciccolini e composizione con Vincenzo Palermo e Luca Macchi. Attraverso lo studio del pianoforte ha potuto avvicinarsi alla musica del XX secolo, ma anche approfondire alcuni aspetti legati al jazz e all’improvvisazione, partecipando ai seminari di Umbria Jazz e Siena Jazz; in questo senso lo studio del jazz ha definito “gli aspetti armonici che contraddistinguono il tessuto della sua musica e, talvolta, anche quelli ritmici”.

 

Domenica 13 Novembre 2016 - ore 21,45

DEE DEE BRIDGEWATER

DEE DEE ha catturato i cuori del pubblico di tutto il mondo in The Wiz  con la sua canzone firma,  If You Believe. Secondo Nick Ashford di Ashford e Simpson, Dee Dee "ha personificato dee dee 2una generazione e ci ha dato speranza."

DEE DEE ha fatto il suo debutto FENOMENALE a New York nel 1970 come cantante per la band guidata da Thad Jones e Mel Lewis, una delle orchestre jazz più quotate del tempo. Questi anni di New York hanno segnato una carriera precoce in concerti e registrazioni con giganti come Sonny Rollins, Dizzy Gillespie, Dexter Gordon, Max Roach e Roland Kirk, e ricche esperienze con Norman Connors, Stanley Clarke e di Frank Foster "Minority forte."

 

Per la sua edizione numero 8, Reggio in Jazz ha pensato anche a momenti d’intrattenimento pre-concert. In tutte le giornate della rassegna sfilerà nel tratto di corso Garibaldi compreso fra piazza De Nava e il Teatro comunale “Francesco Cilea” la Takabum Street Band, giovane e frizzante collettivo “di strada” cosentino capitanato da Giuseppe Oliveto, composto da soli strumenti a fiato e percussioni.

teatro cilea bIl teatro comunale Francesco Cilea di Reggio Calabria è intitolato alla memoria del compositore calabrese Francesco Cilea. Situato di fronte a palazzo San Giorgio, l'edificio occupa un'area compresa tra il corso Garibaldi ad ovest e la via cattolica dei Greci a sud. Con una capacità di 1.500 posti è il teatro più grande in Calabria.

 

TICKETSbici basso

Prevendita: LIEVITO (via Filippini 27 Reggio Cal. - Tel 0965 813088)

 

 

MAIN SPONSOR

  provincia           logo lievito

 REGGIO IN JAZZ  7^  EDIZIONE

Ritorna il consueto appuntamento con la rassegna “Reggio in Jazz”, quest'anno arrivata alla 7^ edizione, curata dall’associazione culturale “Naima”, che si svolgerà a Reggio Calabria, presso il teatro Francesco Cilea, nei giorni 28 e 29 Novembre 2015. L'evento rappresenta uno degli appuntamenti più importanti del panorama jazzistico calabrese. La rassegna non ha mai perso di vista la propria progettualità, l'idea che la musica sia una forma di espressione e un mezzo di trasformazione e crescita culturale del territorio che, per essere efficace, deve stimolare, contraddire, spiazzare. E per far questo, anche quest'anno, pur nelle ristrettezze inevitabili, la rassegna si arricchisce di due importanti rappresentanti del panorama Jazz contemporaneo:

Sabato 28 Novembre 2015 - ore 21

FRANCESCO CAFISOFrancesco Cafiso

È uno dei talenti più precoci nella storia del jazz.
Già a nove anni muove i primi passi facendo esperienze con musicisti di fama internazionale quali, Bob Mintzer, Maria Schneider, George Gruntz, Gianni Basso e molti altri.

Decisivo per la sua carriera è l’incontro, nel Luglio del 2002, durante il Pescara Jazz Festival con Wynton Marsalis che, stupito dalle sue qualità musicali, lo porta con sé nell’European tour del 2003.
Da allora, Francesco ha suonato nei Jazz Festival e nei Jazz Club più importanti del mondo.
Ha vinto diversi premi importanti tra i quali il Premio Nazionale Massimo Urbani a Urbisaglia, il premio EuroJazz a Lecco, l’International Jazz Festivals Organization Award a New York, la World Saxophone Competition a Londra, il Django d’Or a Roma e ricevuto molti altri prestigiosi riconoscimenti.

Francesco Cafiso: alto sax - Giovanni Amato: tromba - Humberto Amesquita: trombone - Seby Burgio: pianoforte - Pietro Ciancaglini: basso - Jonas Burgwinkel: batteria

 

Domenica 29 Novembre 2015 - ore 21

BILLY COBHAMBilly Cobham

Riconosciuto come il più importante batterista jazz-fusion per la sua potenza e tecnica percussiva, ha raggiunto l’apice della fama a metà degli anni Settanta divenendo uno dei batteristi più acclamati nell’ambito jazz, fusion e rock.
La sua precisione, il suo essere ambidestro e la sua grinta contraddistinguono la monumentale lista di successi. Oltre che musicista, ha una storia come compositore e produttore di dischi. Ha suonato in centinaia di dischi con gruppi suoi e molte delle leggende della musica. Il suo segno distintivo – il più veloce, il più potente e il più esplosivo “drumming” – ha energizzato i palchi internazionali di concerti, orchestre sinfoniche, big bands, Broadway, festivals, televisione e video. La sua influenza stilistica ha letteralmente creato una categoria di musica, ormai parte della storia della musica moderna.

Billy Cobham: drums - Jean-Marie Ecay: guitar - Steve Hamilton: Keyboards - Camelia Ben Naceur: Keyboards - Michael Mondesir: bass

Per la sua edizione numero 7, Reggio in Jazz ha pensato anche a momenti d’intrattenimento pre-concert. In entrambe le giornate del fine-settimana, alle 11 del mattino e alle 18 sfilerà nel tratto di corso Garibaldi compreso fra piazza De Nava e il Teatro comunale “Francesco Cilea” la Takabum Street Band, giovane e frizzante collettivo “di strada” cosentino capitanato da Giuseppe Oliveto, composto da soli strumenti a fiato e percussioni.

Subito prima dei live del sestetto di Cafiso e del quintetto di Cobham, al “Cilea”, avrà luogo invece Parole in Musica, un inedito e intenso momento che consisterà in letture drammatizzate a cura di Massimo Barilla, appassionato interprete di teatro sperimentale e direttore artistico del Teatro Mana Chuma.

teatro cilea bIl teatro comunale Francesco Cilea di Reggio Calabria è intitolato alla memoria del compositore calabrese Francesco Cilea. Situato di fronte a palazzo San Giorgio, l'edificio occupa un'area compresa tra il corso Garibaldi ad ovest e la via cattolica dei Greci a sud. Con una capacità di 1.500 posti è il teatro più grande in Calabria.

 

TICKETSbici basso

Ticket service 1

Prevendita: B'art Cafè (Accanto al teatro - Tel 0965 332908)

Prevendita: Scala Reale (via Stadio a monte Tr.7^ - 340 2969934)

Prevendita on line: Ticket Service Calabria

Biglietti per la serata del 28 Novembre: Palco 20 Euro - Platea: 25 Euro

Biglietti per la serata del 29 Novembre: Palco 25 Euro - Platea: 30 Euro

MAIN SPONSOR

  provincia  Mediolanum h

 REGGIO IN JAZZ  9^  EDIZIONE

Ritorna il consueto appuntamento con la rassegna “Reggio in Jazz”, quest'anno arrivata alla 9^ edizione, curata dall’associazione culturale “Naima”, che si svolgerà a Reggio Calabria, presso il teatro Francesco Cilea, l' 1 Dicembre 2017. L'evento rappresenta uno degli appuntamenti più importanti del panorama jazzistico calabrese. La rassegna non ha mai perso di vista la propria progettualità, l'idea che la musica sia una forma di espressione e un mezzo di trasformazione e crescita culturale del territorio che, per essere efficace, deve stimolare, contraddire, spiazzare. Come tutti gli anni l’iniziativa collocata a cavallo tra la fine dell’autunno e l’inizio della stagione invernale mira a incentivare l’attività turistica in un periodo di bassa stagione che è  caratterizzato dalla scarsa insistenza sul territorio di  iniziative di animazione  culturale e soprattutto di valorizzare le forme di espressione artistica di talenti creativi del territorio vicini al genere musicale proposto. In questa edizione si esibiranno artisti di grandissimo valore che vantano collaborazioni con jazzisti di tutto il mondo.

PAOLO FRESU

Trombettista, 56 anni, è uno dei più sfavillanti protagonisti del jazz contemporaneo sulla scena europea e non solo.

La sua tromba dal timbro onirico, a tratti sognante, ha dato vita a mille progetti di sapore completamente diverso, animando un caleidoscopio di collaborazioni intense e significative: Giovanni Tommaso ed Enrico Pieranunzi, Franco D’Andrea e Giorgio Gaslini tra gli italiani, Trilok Gurtu e Gil Evans, Gerry Mulligan e John Abercrombie sulla scena planetaria.

Miglior musicista europeo nel 1996, nomination come miglior musicista internazionale nel 2000, il suo elevato profilo in termini di cultura musicale nel 2013 ha portato l’Università di Milano-Bicocca a conferire a Paolo Fresu la laurea honoris causa in Psicologia dei processi sociali, decisionali e dei comportamenti economici. Un gigante di tecnica e dell’impegno civile, di recente portato avanti alla luce del sole (e con autoironia) anche supportando la causa dello ius soli.

URI CAINE

Il 58enne pianista, compositore e bandleader di Philadelphia, nato da una famiglia dalle salde radici ebraiche, è uno dei “mostri sacri” del jazz. Eccelso e notissimo in ogni angolo del pianeta per versatilità e lirismo, ritmo ed eclettismo, Caine concentra nelle sue dita tutto e il contrario di tutto: la venerazione per Thelonious Monk e le folli “variazioni Goldberg”, l’amore per Bach e Vivaldi e le iperboli post-jazz di Closure, come pure il debito verso il sufi-moroccan jazz dei Masters Musicians of Jajouka; le rodatissime collaborazioni con Han Bennink e ancor prima Dave Douglas e la sinergia col “mito” del violoncello Mario Brunello; la capacità di svariare dal nu jazz alla musica classica, dal dixieland al rhythm&blues, dai timbri elettro agli immancabili echi kletzmer senza fare una piega.

Fiumi di citazioni, eserciti di note che sanno lasciare il passo a intimismo e piano solo, progetto dopo progetto. E anche l’Italia deve molto al talento di Caine, spesso presente nel nostro Paese con importanti tournée e, nel 2003, direttore musicale alla Biennale di Venezia.

Fresu Caine 2

INSIEME

Il riuscitissimo duetto tra Paolo Fresu e Uri Caine è un brillante ritorno, dopo i fasti di due album incisi insieme dai due jazzisti (Things del 2006 e Think, inciso tre anni più tardi con l’Alborada String Quartet).

Il recentissimo album live – registrato a Milano – Two Minuettos nasce dal desiderio profondo di tornare a collaborare una volta ancòra, e mette a valore la tromba “epica” del musicista di Berchidda così come l’alternanza ritmica e la capacità interpretativa di Caine, il tutto, coniugando il Gershwin di I Loves You, Porgy all’immancabile Bach, peraltro regalando all’ascoltatore anche una perla “calabrese”: Almeno Tu Nell’Universo, portata al grande successo nazionale dall’immensa voce della bagnarese Mia Martini.

A differenza che nei due album precedenti, solo rischiose cover; materiale musicale incandescente da misurare, plasmare, rimodellare.

L’estemporanea vivacità del dialogo strumentistico “dal vivo” consacra al meglio un connubio di qualità rara e l’interplay d’eccezione tra due musicisti che si conoscono ormai come le loro tasche.

 

teatro cilea bIl teatro comunale Francesco Cilea di Reggio Calabria è intitolato alla memoria del compositore calabrese Francesco Cilea. Situato di fronte a palazzo San Giorgio, l'edificio occupa un'area compresa tra il corso Garibaldi ad ovest e la via cattolica dei Greci a sud. Con una capacità di 1.500 posti è il teatro più grande in Calabria.

 

TICKETSbici basso

Prevendita: LIEVITO (via Filippini 27 Reggio Cal. - Tel 0965 813088)

 

 

MAIN SPONSOR

  regione c           logo lievito        Mangiatorella